Prego e Ciao

Prego /

Lo spagnolo è l’unica lingua che usa la parola adios ( addio ) per salutare alla fine non finita.

In francese adieu, adeus in portoghese e addio in italiano è sempre per salutare con scopo di fine, di non avere poi un arrivederCi più. Si rivolgono le persone a Dio e tutto a posto. Lui là e noi ( la gente ) qua.

Comunque, la lingua italiana usa spesso la parola prego, cioè rivolgersi a Dio ovunque.

-Grazie – Prego ( Dio c’è lassù )

– Posso – Prego

– Scusa – Prego

– Parto – Prego

E così via via

In altro senso collegato, loro ( gli italiani ) sempre dicono ciao, per cominciare la conoscenza breve e per finirla comunque.

Ma ciao deriva del veneto s’ciavo, cioè, schiavo, cioè, quando si dice ciao si fa una referenza antica alla vecchia schiavitù dei slavi che giravano tutta l’Europa mediterranea. E’ come dire servo vostro, io ti saluto sempre, al comincio e alla fine.

Perché alla fine del capo ( in geografia, pronunciata sporgenza della terraferma nel mare ) sempre troverai il mare.

Prego – Dimmi – Ti dico ciao – Penso di no, quindi ti dico addio – Eccolo

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...